mercoledì 28 agosto 2013

Culturalmente parlando!!!



Mi piacerebbe iniziare con lo scrivere “in una ridente cittadina..” (nel senso che inizi a ridere non appena vedi com'è) , ma il problema è che quello di cui sto per parlare è un paesotto che si definisce di mentalità aperta “perché la gente di mare è più usa all'innovazione, al progresso, visto che ogni conquista è iniziata dalla costa per poi addentrarsi nell'interno”...Eh???
Non so quando poteva succedere tutto ciò, ma di sicuro non succede nei nostri giorni!E si nota!
Un paese che si definisce turistico, che ha anche la sede dell'Università di Scienze del turismo e dello sport e che poi fa di tutto per non avere i giovani turisti e non tra i piedi, dovrebbe capire cosa sta cercando.
Forse dovrebbe ospitare l'Università della terza età!
Ma il problema principale è che anche lì sarebbe presente la cultura e questo è un grande problema.
Con un sindaco assessore alla cultura si immagina un paese che si fa notare per l'organizzazione di eventi culturali che abbraccia tutto il campo artistico (pittura, scultura, fotografia, letture, scrittori ospiti a go-go, musica, teatro, cinema)!Ed invece? “Mi dispiace non abbiamo fondi”
Ah no?!?Per cose ridicole si e per la cultura no?
Dissi poco tempo fa che l'Italia non è un paese per giovani, immaginatevi cos'è questo paese!!!
Forse è fatto su misura per ultracentenari!
Si fanno storie per il volume della musica troppo alto!Io mi preoccuperei di più delle parolacce e delle bestemmie (e altre varie volgarità) che escono dalla bocca della maggior parte dei ragazzini (anche a tarda ora)che fanno sicuramente più rumore!
Nessuno ha detto agli avidi che la cultura porta soldi? Visto che mette in moto l'intero sistema economico? A meno che non appoggiate la frase di Tremonti: “Con la cultura non si mangia” detta per tagliare i finanziamenti che servivano per i loro loschi interessi!
Non possono essere bloccati dei giovani che hanno voglia di organizzare un evento culturale legato al mondo del cinema, perché il sindaco dice che non ci sono fondi!
Non si possono sentire questi modi sbrigativi da parte, soprattutto, di un assessore alla cultura (si è capito?Perché altrimenti lo ripeto ancora, visto che sono rimasta basita dal suo comportamento)!!!!
Nel paese è presente una struttura come il Kursaal, che dovrebbe essere consumata dall'uso artistico culturale che se ne può fare. “E' un palazzo che fu adibito come albergo e restaurato alla fine della seconda guerra mondiale e acquisito dal comune che ivi organizza esposizioni, convegni, incontri e iniziative culturali di vario genere”, come riporta wikipedia. Io dico..eh?!?A volte e quando conviene all'amministrazione comunale, forse!
Hanno fatto chiudere un cinema storico come l'Ariston, per costruire una bruttura in cemento, in questo modo si vede quanto sono interessati alla cultura!!!
Forse la cultura non permette varie speculazioni come quelle che esistono in altri campi!Evidentemente abbiamo trovato un settore che fa crescere un paese, una città, uno stato, i cittadini, ma, forse, non fa crescere il portafogli di chi vuole sfruttare la situazione (o forse lo fa crescere meno)!!!
Un monito, non vi lamentate se poi vedete che i giovani creativi portano la loro intelligenza fuori dalle mura del paese o meglio dal porto, visto che Giulianova è un paese di mare!!!





Nessun commento:

Posta un commento

Post in evidenza

L'isola dei cadaveri: recensione

Recensione scritta per www.thrillernord.it http://thrillernord.it/lisola-dei-cadaveri/ Autore: Ann Cleeves Traduttore: A. D. Alberto ...

Post più popolari