venerdì 10 febbraio 2017

L'estraneo: recensione



Autore: Ursula Poznanski - Arno Strobel

Editore: Giunti
Pagine: 403
Prezzo: 14,00
Anno di Pubblicazione: 2017



Cosa succede se di colpo vi ritrovate con un buco nella memoria? Un vuoto che non vi fa riconoscere l'uomo che vive in casa con voi, il vostro fidanzato? Come vi comportereste? Joanna rimane fin troppo calma davanti alla novità, davanti all'estraneo che si presenta in casa sua.
Erik non capisce e si presenta fin troppo disponibile sopportando una situazione del tutto assurda e dura da digerire. Si pensa ad un esaurimento o a una amnesia sistematizzata, ma mai avrebbero sospettato che qualcuno avesse potuto rovinare la loro serena vita insieme.
Un progetto dietro tutto questo complotto, un gruppo di persone fortemente patriottiche...la squadriglia 444.
Sulle orme della Gladio...per la Germania!
Protagonisti inconsapevoli Joanna e Erik fino a quando iniziano a capire che il capo dell'azienda dove Erik lavora ha le mani sporche in qualche affare losco.
Ma mai avrebbero immaginato cosa c'è davvero sotto.
Un argomento attuale che fa pensare sui possibili complotti contro un popolo per scatenare una caccia all'uomo giustificata.
Scritto a quattro mani in modo perfetto, si legge tutto d'un fiato o in pochissimi giorni perché si deve arrivare subito alla fine per sapere cosa succede ai protagonisti.
Un thriller psicologico che ti cattura fin dalle prime pagine.





Immagina di essere sola in casa, avvolta in un accappatoio, mentre ti asciughi i capelli dopo un bagno caldo. Improvvisamente senti un rumore al piano di sotto, uno strano tintinnio, poi un cassetto che si apre e si richiude. Scendi le scale, ti avvicini alla porta della cucina e d'un tratto ti trovi davanti uno sconosciuto: occhi azzurri, capelli scuri, spalle larghe. Sei paralizzata dalla paura, inizi a gridare. Ma lui non scappa. E, cosa ancora più inquietante, ti chiama per nome, sostiene di essere il tuo fidanzato e non capisce come tu possa non riconoscerlo. Tu però sei certa di non averlo mai visto prima, afferri un fermacarte e glielo scagli contro. Chi è quell'uomo? Perché dice di conoscerti? Stai forse diventando pazza? Immagina di tornare a casa una sera e scoprire che la tua fidanzata non ti riconosce più. Comincia a gridare, è convinta che tu sia un ladro o un maniaco, ti scaglia addosso un fermacarte e corre a rinchiudersi in camera. Non riesci a capire, inizi a guardarti intorno e all'improvviso realizzi un fatto agghiacciante: le tue cose non ci sono più. Le tue giacche, che stamattina erano appese nel guardaroba, sono sparite. Non c'è più niente di tuo in quella casa. Stai forse diventando pazzo? Siete entrambi intrappolati in un incubo. E l'unico modo per uscirne è provare a fidarsi l'uno dell'altra...




Gli autori: 

Ursula Poznanski è nata a Vienna nel 1968 e prima di diventare una scrittrice bestseller ha lavorato come giornalista per riviste scientifiche. E' autrice di numerosi romanzi per ragazzi e thriller di grande successo.


Arno Strobel è nato a Saarlouis nel 1962 e ha lavorato a lungo per una grossa banca prima di dedicarsi interamente alla scrittura. E' diventato un autore di bestseller con una fortunata serie di thriller psicologici. 


Nessun commento:

Posta un commento

Post in evidenza

Fino alla morte: recensione

Recensione scritta per www.thrillernord.it http://thrillernord.it/fino-alla-morte/ Autore: Ed McBain Editore: Einaudi Traduttore: A...

Post più popolari