martedì 10 settembre 2013

Civiltà perduta!!!




E disperatamente cerco in qualche angolo rimasugli di educazione, di civiltà...devono essere da qualche parte!!!Forse si son nascosti bene, visto la maleducazione dilagante!
Ma, poi ragiono, se non c'è cultura, non c'è civiltà!Solo un ammasso di beoti che urla, scalpita, comunica con altri attraverso suono di vocali con voce piuttosto alta, che supera la normale tollerabilità.
Se l'assessore alla cultura, nonché primo cittadino, si rifiuta di valorizzare la cultura senza guardare, valutare, visionare, allora siamo davvero perduti!
Se si lascia spazio solo a raccomandati che non sanno fare neanche ciò per cui son stati raccomandati, allora siamo finiti!!!
E poi cosa si incontra in un paese che vuole apparire al di sopra delle parti, senza avere i requisiti?
Biciclette sui marciapiedi!!!!!
Si chiamano marciapiedi perché son riservati alla marcia, alla camminata dei pedoni. Dal francese, marcher à pied cioè camminare a piedi, ma non si può pretendere che questa gente conosca il francese, già è raro trovare chi conosce davvero l'italiano!!!
Le persone che passano su diversi marciapiedi a cavallo delle loro bici, lo fanno con estrema disinvoltura, come se fosse una cosa normale, naturalmente, e scansano con arroganza i pedoni, suonandogli a volte.
Io mi chiedo se l'ignoranza e la maleducazione siano arrivate a limiti estremi, poi mi guardo in giro e mi rispondo che hanno addirittura superato i livelli di guardia.
Ma cosa fanno i vigili?Possibile che, loro che son messi in strada proprio per controllare non siano in grado di farlo?Come fa a sfuggire una cosa del genere?
Effettivamente, due di loro, che dovrebbero dare l'esempio, davanti ad una bottiglietta di plastica che era in mezzo alla pista ciclabile (una striscia gialla ormai sbiadita disegnata a terra che segna il confine), non si son preoccupati di raccoglierla, magari per evitare che capitasse (com'è successo) sotto le ruote di qualche bici.
Naturalmente non si può sperare siano diversi dalla massa, loro che vengono dallo stesso paese che non conosce il significato di cultura, di educazione, di civiltà.
Solo in poche persone resiste, ma queste non riescono ad adeguarsi alla massa, per questo vanno fuori, in altri paesi o in città dove poter respirare l'aria della cultura e dell'educazione che ormai è in via d'estinzione!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Post in evidenza

Fino alla morte: recensione

Recensione scritta per www.thrillernord.it http://thrillernord.it/fino-alla-morte/ Autore: Ed McBain Editore: Einaudi Traduttore: A...

Post più popolari