venerdì 25 novembre 2016

Il mercante di quadri scomparsi: recensione

Recensione per il sito www.thrillernord.it







Autore: Massimo Nava 
Editore: Mondadori
Pagine: 271
Genere: Thriller
Anno pubblicazione: 2016 


A Montecarlo un omicidio è evento raro. 
In cerca di tranquillità e per stare più vicino alla famiglia, il commissario Bernard Bastiani ha chiesto di essere assegnato qui dopo tanti anni di servizio nelle periferie francesi. 
Quando – nei giorni del Gran Premio, blindati e mediaticamente esposti – viene ritrovato in un cassonetto un cadavere orrendamente mutilato, Bastiani sente di nuovo il brivido dell'adrenalina. 
Il magistrato Robert Labrosse riconosce la vittima: è Claude Massena, ricco, mondano e chiacchierato mercante di quadri, indagato per truffa. Il giovane Labrosse, lui stesso collezionista d'arte, si muove con disinvoltura nell'ambiente e dà utili indicazioni al commissario. Nella caccia all'assassino, Bastiani si troverà invischiato nelle complesse dinamiche che regolano il mercato dell'arte e subirà il fascino misterioso delle donne protagoniste della vicenda: dall'ex moglie di Massena, riservata signora in cerca di conferme della propria femminilità, all'amante del mercante, la bellissima ucraina Maryam, che con Massena formava una spregiudicata coppia di affaristi. 
I sospetti ruotano attorno alla figura di Sergej Suslov, miliardario russo coinvolto in oscuri affari e grande acquirente di opere d'arte. 
L'inchiesta del commissario Bastiani si concentra sulla ricerca di un preziosissimo Modigliani, Nudo di donna su cuscino blu, pagato, mai consegnato, forse scomparso nelle tenebre del periodo nazista. 
Un dipinto maledetto come la vita del pittore, in grado di far perdere la ragione a chi lo possiede. 
Tra aste truccate, paradisi fiscali, oligarchi russi ed escort, esperti di Storia dell'arte e collezionisti, tra Parigi, la Svizzera, la Costa Azzurra, Bastiani va a caccia della verità.


Il mercato dell'arte è affascinante ma il fascino può anche essere letale. 
I mercanti sono anch'essi un po' artisti nel gusto di saper riconoscere un dipinto di rara bellezza, ma quando il dipinto in questione diventa un'ossessione si può perdere il controllo e la vita.
In una Montecarlo piena di apparenze che nascondono il vero volto di quei ricchi viziati che occupano il suo suolo, un mercante con nazionalità svizzera, Claude Massena, conduce i suoi affari con miliardari che usano i loro soldi per accaparrarsi dipinti famosi per noia o per apparenza o semplicemente perché collezionisti, fino a quando non incontra un magnate russo Suslov che reclama il suo acquisto.
Purtroppo Sergej Suslov non ha la fama di magnanimo, ma, al contrario, di violento che ottiene ciò che vuole tra divertimenti e loschi affari.
L'aria viziata inizia a odorare di sangue quando viene ritrovato il corpo del mercante.
Il commissario Bastiani che si era trasferito a Montecarlo per stare tranquillo dopo anni di prima linea tra Parigi e Marsiglia, deve riprendere il ritmo tra indagini e trasferte per scoprire il colpevole senza alzare un polverone nel Principato, aiutato dal giudice Labrosse, cercando di rimanere lontano da eccitanti seduzioni.
Tra vita dissoluta, champagne e soldi, tra vite spezzate di donne nei paesi dell'Est e trasferimenti in Europa per cercare di ricostruire brandelli di vita, tra ambizioni sfrenate e tradimenti, tra imbrogli e ricatti, tra vizi e night club, tra droga e prostituzione, tra tentazioni e cedimenti, si svolge la trama del romanzo che vede Bastiani davanti ad una matassa che dovrà sbrogliare se vorrà risolvere un duplice omicidio.


Il lettore si trova davanti una storia che procede a ritmi alternati con colpi di scena che ravvivano l'attenzione e la suspense che potevano essersi rilassati leggendo il normale corso delle indagini.
Gli intricati legami dei personaggi sono dipanati mano a mano che la storia va avanti accompagnando così il lettore, senza annoiarlo, verso un finale con colpi di scena.
Se si ha tempo, si finisce subito perché la trama ti cattura! 




L'AUTORE - Massimo Nava è editorialista e corrispondente per il Corriere della Sera da Parigi. È stato inviato in Italia e corrispondente di guerra. Ha seguito importanti avvenimenti internazionale: la caduta del Muro di Berlino, il genocidio in Ruanda, i conflitti in Jugoslavia, Kossovo, Irak, Indonesia, Filippine, Timor Est. È autore di Germania/Germania (Mondadori, 1990), Carovane d’Europa (Rizzoli, 1992), Kossovo c’ero anch’io (Rizzoli, 1999), Milosevic, la tragedia di un popolo (Rizzoli, 2001), Vittime. Storie di guerra sul fronte della pace (Fazi, 2004), Sarkosy, l’uomo di ferro (Einaudi, 2007), Désir de France (Michalon, 2007), La gloria è il sole dei morti (Ponte alle Grazie, 2009), l garibaldino che fece il "Corriere della Sera" (Rizzoli, 2010), Infinito amore, la passione segreta di Napoleone (Mondadori, 2014), Il mercante di quadri scomparsi (Mondadori, 2016). Da Vittime è stato tratto in Francia lo spettacolo teatrale Mir Mir. 



Recensione scritta per il sito www.thrillernord.it

http://thrillernord.it/ilmercantediquadriscomparsi.html

Nessun commento:

Posta un commento

Post in evidenza

L'isola dei cadaveri: recensione

Recensione scritta per www.thrillernord.it http://thrillernord.it/lisola-dei-cadaveri/ Autore: Ann Cleeves Traduttore: A. D. Alberto ...

Post più popolari