giovedì 22 dicembre 2016

Il segreto di Riverview College: recensione

Recensione scritta per il sito www.thrillernord.it






Autore: Susanne Goga
Editore: Giunti
Pagine: 432
Genere: Thriller
Anno pubblicazione: 2016


Dopo la morte prematura dei genitori, Matilda Gray, protagonista de ''Il segreto di Riverview College'' l'ultimo romanzo di Susanne Goga, ha promesso a se stessa di diventare una donna forte e indipendente, e finalmente ha realizzato il suo sogno: lavorare come insegnante di letteratura in un istituto esclusivamente femminile, il prestigioso Riverview College, che si erge imponente dietro una cancellata decorata da unicorni e centauri. Ma al rientro dalle vacanze estive, una notizia inaspettata accoglie Matilda: Laura Ancroft, una delle sue allieve più esuberanti e dotate, è partita per un viaggio con il suo tutore e non rientrerà a scuola. Proprio Laura che, con tutta la passione e il coraggio dei suoi diciassette anni, recitando i versi di una poesia aveva confessato a Matilda di essersi innamorata di lei. 
Qualcosa però non quadra: perché nessuno, nemmeno la compagna di stanza di Laura, ha più avuto sue notizie? E perché la preside vuole a tutti i costi mettere a tacere la vicenda? Poi, una mattina di ottobre, Matilda riceve una cartolina e scopre sotto i francobolli un messaggio cifrato, che la conduce proprio nella stanza di Laura: lì si nasconde un vecchio diario segreto. 
Chi è l'autrice di quel diario che data addirittura 1600? E cosa c'entra tutto questo con la scomparsa di Laura?


Una brava studentessa che lascia il college per volere del suo tutore, una professoressa affezionata alla sua alunna che non si convince della scusa data a quel repentino allontanamento, un bel mistero da svelare e una vita da salvare. Questi sono alcuni degli ingredienti che compongono questo prelibato romanzo.
La trama si dipana per le vie di una Londra di inizi del Novecento dove la preoccupazione principale sembra essere quella di mantenere un certo decoro anche davanti a una situazione decisamente sospetta.
L'unica che esce fuori dai ranghi è Matilda Gray un'insegnante del Riverview College che inizia a sospettare del brusco distacco di Laura Ancroft dalla scuola. Lei che sognava di terminare gli studi e che rimaneva nel college per non tornare nell'oscura casa di famiglia dove aveva abitato con i suoi genitori prima della loro morte. Lei che, a scuola, aveva una cara amica con la quale divideva la stanza. Lei che aveva un segreto nascosto all'interno delle mura della scuola. Lei che si liberò di un peso confidandosi con la professoressa Matilda prima di esser trascinata via dal suo tutore.
Matilda, diversamente dalle altre professoresse, non si fa impressionare dall'avvocato Charles Easterbrook, tutore di Laura Ancroft e decide di indagare.
Il primo indizio le arriva per posta: 

“La mia stanza, i giochi di luce, dove cade il sole”.

Da questo momento in poi Matilda inizia la sua avventura con il sostegno della sua padrona di casa Mrs. Westlake e con il supporto del professore universitario Fleming. Una corsa all'ultimo indizio per risolvere il mistero prima che sia troppo tardi.
Viene riportato alla luce un macabro segreto che riposava dalla seconda metà del 1600 sotto pietre medievali e muri romani; due gravi tragedie furono sepolte dal silenzio in anni differenti ed ora tutto riemerge in superficie.
Tra un bicchiere di Porto e una tazza di tè, seduta davanti al camino in una comoda poltrona, vivo questa avventura insieme ai personaggi. 
Il lettore, mentre scorre con gli occhi le righe d'inchiostro del romanzo, si ritrova realmente nel mezzo delle scene. 
Si assapora quell'aria british tipica dei primi del '900, quell'austerità mista alla voglia di cambiamento che cerca di uscire fuori in certi personaggi. 
La descrizione dei luoghi e le notizie storiche di una Londra dimenticata affascinano chi legge. 
La linearità della scrittura viene interrotta da stati di tensione che portano a nuovi indizi atti a risolvere l'arcano.
Decisamente un bel romanzo che consiglio come regalo di Natale, naturalmente a chi piace il genere!




L'AUTRICE - Susanne Goga è nata nel 1967 in Germania, a Mönchengladbach, dove vive con la sua famiglia. Dopo una lunga esperienza come traduttrice letteraria, è diventata un’affermata autrice di gialli e romanzi storico-sentimentali. Con I misteri di Chalk Hill è riuscita a fondere magistralmente entrambi i generi letterari, ottenendo un grande successo di pubblico.



Recensione scritta per il sito www.thrillernord.it
http://thrillernord.it/ilsegretodiriverviewcollege.html

Nessun commento:

Posta un commento

Post in evidenza

L'isola dei cadaveri: recensione

Recensione scritta per www.thrillernord.it http://thrillernord.it/lisola-dei-cadaveri/ Autore: Ann Cleeves Traduttore: A. D. Alberto ...

Post più popolari