giovedì 13 ottobre 2016

27 Ossa: recensione

Recensione scritta per www.thrillernord.it







Autore: Diana Lama

Editore: Newton Compton
Pagine: 381
Genere: Thriller
Anno Pubblicazione: 2015


Nel bosco di Capodimonte, a Napoli, circondato dall’ombra di alberi secolari, sorge il Condominio Badenmajer, un palazzo dalla fama sinistra popolato da centinaia di inquilini.
L’architetto austriaco che lo progettò morì suicida e i suoi sotterranei, luoghi bui e spettrali, ospitavano un tempo un manicomio femminile. 
Ad accrescere l’inquietudine del luogo la scomparsa di alcune donne: persone sole, senza legami, o di passaggio in città, la cui assenza non è stata notata. 
Solo Gloria, ragazza instabile e claustrofobica, si è resa conto che sta accadendo qualcosa di strano, e farnetica di scene raccapriccianti che accadrebbero nel condominio; ma viene considerata poco attendibile da molti, o addirittura pazza. 
E poi c’è Andrea, poliziotta sospesa dal servizio per aver ucciso il serial killer a cui dava la caccia, per nulla convinta che quel caso sia davvero chiuso. Così, quando in città vengono rinvenuti arti femminili, inizia a indagare per conto proprio, contro le direttive del suo superiore. Gli indizi che segue la conducono inaspettatamente nel luogo in cui vive, e a quel punto ad Andrea non rimane che immergersi nel passato del Condominio Badenmajer, per scoprire cosa nasconda nelle sue viscere.


Un thriller all'ultimo respiro anzi, un thriller che il respiro te lo toglie proprio e rimani in apnea fino a quando non riesci a eliminare le nebbie delle incertezze per avvicinarti alla verità e scoprire chi è il serial killer del condominio Badenmajer.
Un palazzo che ha già una storia travagliata e oscura. Su di esso aleggiano anime inquiete che son state sepolte nella storia sotto terra e che devono sopportare il peso di quel condominio costruito sopra di esse.
Un palazzo da brividi perché oltre alle anime di malati di colera o impiccati ci sono anche le anime di coloro che erano ospitati nel manicomio. 
Infatti, prima di diventare un condominio, era un manicomio dove si effettuavano cure che andavano al di là della legalità.
Molte son le anime disperate, insofferenti che lo popolano e son tutte nei sotterranei.
L'energia negativa che il palazzo sprigiona è sentito da chi abita i suoi appartamenti nelle tre torri distinte, da chi passa nei suoi lunghi corridoi, da chi prende quei lenti ascensori.
Andrea è una poliziotta ferita gravemente da un serial killer che lei ha pugnalato a morte, un’azione che le è costata la sospensione del servizio. Appena torna a casa dall'ospedale si mette ad indagare sul caso perché dubita che la questione sia finita con l'uccisione del serial killer da lei scoperto.
Dovrà inseguire i fantasmi che scompaiono alla luce del giorno e ricompaiono tra i sotterranei illuminati da neon difettosi, dove l'aria è mefitica, dove la morte ha odore e voce, dove la sofferenza di è trasformata in rabbia e la malattia in credenza.
Dovrà star dietro a chi ha iniziato grossolanamente e si è perfezionato in modo impeccabile anche nel far sparire le vittime nel totale silenzio.

Una storia che mi ha entusiasmata dalla prima riga e che ho dovuto divorare prima che la curiosità divorasse me. 
Una suspense ben elaborata e una trama articolata in modo eccellente tanto da far credere all'esistenza reale del condominio.
La scrittrice, con 27 ossa, può far concorrenza agli scrittori nordici.



L'AUTRICE - Vive a Napoli, è medico specialista in Chirurgia del cuore e grossi vasi e lavora come ricercatrice universitaria. I suoi romanzi (Rossi come lei, Premio Alberto Tedeschi; Solo tra ragazze; La sirena sotto le alghe; Il circo delle meraviglie) sono tradotti in Francia, Germania, Russia e Canada. Ha pubblicato molti racconti, alcuni dei quali sono stati tradotti in USA e Gran Bretagna. Di recente una sua short story è stata pubblicata sul prestigioso «Ellery Queen Mystery Magazine». È fondatrice e presidente di Napolinoir, l’associazione dei giallisti napoletani, e creatrice del Premio letterario per ragazzi ParoleinGiallo. Con la Newton Compton ha pubblicato L’anatomista e 27 ossa e ha partecipato a diverse antologie.



Recensione scritta per www.thrillernord.it

http://www.thrillernord.it/27ossa.html


Nessun commento:

Posta un commento

Post in evidenza

Fino alla morte: recensione

Recensione scritta per www.thrillernord.it http://thrillernord.it/fino-alla-morte/ Autore: Ed McBain Editore: Einaudi Traduttore: A...

Post più popolari