mercoledì 9 aprile 2014

Lo sfruttamento dei call center.



In Italia, si sa, non è più un segreto, il lavoro scarseggia!
Siamo arrivati a percentuali incredibili che non si vedevano da molti, moltissimi anni.
A febbraio 2014 il tasso di disoccupazione registrato era al 13% e crescerà ancora!
Quindi il problema è che i giovani vogliono uscire di casa, ma non possono perché per pagare l'affitto, le bollette e mangiare (nel caso usare i mezzi per spostarsi), dovrebbero guadagnare, soprattutto dovrebbero avere un lavoro, degno di questo nome.
Quelli che tentano di uscire di casa, si buttano nei Call Center che usano ragazzi e persone adulte per i loro scopi!
E' un vero e proprio sfruttamento dal quale si tirano fuori pochi euro che non permettono al ragazzo o all'adulto di pagare le spese quotidiane.
I ragazzi devono necessariamente coprire i buchi con altri lavori oppure farsi aiutare dai genitori!
E la storia è sempre la stessa: Ragazzi che emigrano nelle grandi città d'Italia in cerca di fortuna (abbiamo capito che siamo sempre in Italia dove la disoccupazione è al 13%???) e puntualmente capitano in posti, in questo caso i call center, dove automaticamente sono sfruttati per pochi euro.
Stavo leggendo la storia di Massimiliano, un giovane diplomato all'Istituto d'Arte di Pisa che si trasferisce a Roma per ragioni di cuore.
Problema: Trova lavoro in un call center di un importante gestore telefonico e racimola 500 euro solo se vende 60 ADSL e relatici piani telefonici, al mese, altrimenti nisba!
Quest'azienda subisce una denuncia (evviva!) e corre ai ripari facendo firmare in fretta e furia dei contratti (va a finire che c'erano tante righe piccole e non si riusciva a leggerli!!!)attraverso i quali dicono di garantire un fisso mensile di 250 euro..è solo una parvenza di legalità perché questi 250 euro te li guadagni se vendi!
Quindi siamo al punto di partenza.
Massimiliano allora, finisce in un'agenzia di lavoro interinale.
Ora, il lavoro interinale è un altro tipo di sfruttamento a favore delle aziende. Possono rinnovare i contratti fino ad un certo punto, poi devono decidere se assumere o salutare e cosa fanno secondo voi?
Salutano e dicono avanti gli altri!
Anche le aziende sono oberate di tasse, non si sa quanto costa un lavoratore assunto, come cavolo pretendete che quelli possano assumere??
Quindi altro tempo e fatica sprecati!
Dopo il contratto interinale va a sbattere con i contratti a progetto (non so quale sia peggio) e per un giorno di malattia viene escluso!
Infatti questi "contratti" non prevedono malattia, contributi, maternità!!!
Ancora non si capisce!
Ora lavora in un altro call center dove lo pagano 80 centesimi per 3 minuti di conversazione, deve lavorare tutti i giorni, escluso il mercoledì, dalle 18 alle 24 (anche la domenica lavora).
Naturalmente non c'è un fisso!
Sfruttamento allo stato puro se su pensa che la donna delle pulizie o la baby sitter non lavora per meno di 8 euro all'ora (ma anche di più, ho fatto solo una pseudo media)!!!
A volte penso che molti giovani siano masochisti perché sono consapevoli del fatto che nei call center c'è uno sfruttamento continuo e continuano ad andare lì e a predicare!
Ci sono altri lavori che ancora si riescono a trovare come fare il/la commesso/a di un negozio!
E' un lavoro davvero dignitoso e per certi versi divertente (tranne quando hai a che fare con dei clienti poco simpatici)!
A meno che qualcuno non creda che fare la commessa sia una vergogna (perché devi tenere conto del fatto chele teste di molte persone non funzionano bene!). Sicuramente è meno vergognoso di stare seduti per molte ore davanti ad un pc, elemosinando delle chiamate!
E' inutile continuare a parlare per secoli delle stesse cose. Il lavoro che vi offrono è questo, anche regolarizzato a norma di legge, se siete d'accordo nel farvi sfruttare ok, altrimenti uscite da quel tunnel!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Post in evidenza

La città delle streghe: recensione

Recensione scritta per www.thrillernord.it http://thrillernord.it/la-citta-delle-streghe/ Autore: Luca Buggio Editore...

Post più popolari